Storie di cani LIVE alla Casa del Quartiere

Casa del Quartiere San Salvario, Via Morgari 14

22 Aprile 2022

ORE 19

Condividi:

Venerdì 22 aprile alle 19, nel cortile della Casa del Quartiere di San Salvario

Storie di cani LIVE

Il podcast “Storie di cani” eseguito LIVE con storie musicate, abbaiate e “rumorate” dal vivo!!
Giorgio Olmoti voce e narrazioni
Elisabetta Bosio musiche e sonorizzazione live
Con il supporto tecnico di Cosimo De Nola

Date una ascoltata alle puntate pubblicate finora!
Spotify: https://open.spotify.com/show/46vJItpHlRSNZqcnEZYFoC

Storie di cani LIVE fa parte del calendario di Torino che legge; è basata sul libro di Giorgio Olmoti Che razza di cane, pubblicato da ‘Round Midnight.

Giorgio Olmoti ha avuto cani tutta la vita, è egli stesso in qualche modo animato da istinti canini. Durante i mesi del lockdown ha iniziato a tenere una rubrica quotidiana in cui, con la scusa di raccontare una razza canina, in realtà rifletteva sull’uomo, sul tempo e sul destino. Sono storie che spesso fanno sorridere ma a un certo punto scopri che dentro ti si muove qualcosa di inquieto, con cui non hai mai imparato a fare i conti e scopri che i cani sono lo specchio di quello che non sappiamo dirci. Le razze di cane sono un’invenzione dell’uomo e nell’incontenibile brama che lo anima ci sono cani minuscoli e cani giganti, cani da caccia e cani da compagnia. E poi vai a vedere e scopri un mestiere che, gira gira, tutti i cani fanno solo quel mestiere lì di far la guardia ai passi e all’ombra e di sorriderci anche quando non abbiamo nulla di cui essere allegri.

 

 

 

 

 

EVENTI IN PROGRAMMAZIONE

SALOTTINOFF

ESORDIRE

2024-05-10T16:04:01+02:00Categorie Eventi: |9 Maggio 2024| ORE 18:30|

Un incontro con esordienti e loro editor: Raffaele Cataldo e Accento, Nicolò Cavallaro e Hacca, Olga Gambari e Miraggi, Pier Paolo Di Mino e Laurana

Piero Macola presenta LAGUNE

2024-05-10T19:28:58+02:00Categorie Eventi: |10 Maggio 2024| ORE 17:30|

Venezia, in un futuro prossimo: le frontiere sono chiuse, la città è isolata dalla sua laguna e il traffico dei migranti sostiene un sistema di silenziosa violenza