Pietro Scaramuzzo presenta TROPICALIA

Libreria Trebisonda

17 Settembre 2021

18:30

Condividi:

Venerdì 17 settembre alle 18:30 Pietro Scaramuzzo presenta Tropicalia. La rivuluzione musicale nel Brasile degli anni Sessanta (minimum fax) con Hamilton Santià.

Ingresso limitato a 15 persone con green pass.

Nel marzo del 1967, il Brasile è governato da una dittatura militare che dura già da tre anni, e che ha appena messo al bando l’ultimo baluardo di opposizione democratica, denominato Frente Ampla. Il malcontento popolare monta, però, ed è il movimento studentesco ad avviare un’ondata di proteste, sistematicamente soffocate dalla repressione violenta della polícia militar. Nel 1967 esce anche il capolavoro dei Beatles, Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, che ha un impatto potentissimo su un gruppo di musicisti che già da alcuni anni cercano una sintesi tra la grande tradizione della samba e della bossa nova e le nuove possibilità esplorate dal rock e dal pop britannici. Sempre nel 1967, al festival organizzato dalla TV Record, una sorta di Sanremo brasiliano, i due esponenti più geniali di questo gruppo, Gilberto Gil e Caetano Veloso, salgono in scena con una band elettrica, ed eseguono rispettivamente «Domingo no Parque» e «Alegria, Alegria». La perplessità iniziale degli spettatori si trasforma in ovazione. Né Gil, né Caetano vinceranno il festival. Ma hanno fatto molto di più. Hanno appena decretato, in diretta televisiva, la nascita di quella rivoluzione estetica e musicale che prenderà il nome di Tropicalismo. Autentico esperto di musica e cultura brasiliane, Pietro Scaramuzzo non si limita a raccontare le origini, la nascita e lo sviluppo del Tropicalismo, o le biografie dei suoi maggiori esponenti, ma ricostruisce un’epoca irripetibile della storia politica e culturale, nella quale alla ferocia di una dittatura sempre più spietata e di un apparato repressivo capillare si è contrapposto un fervore artistico e una libertà di sguardo e di voce che mantengono immutata, ancora oggi, la loro forza sovversiva.

Pietro Scaramuzzo è nato a Matera e vive a Lisbona. Nel 2012 ha creato il portale Nabocadopovo, per il quale ha intervistato i più grandi nomi del panorama brasiliano. Su Musica Jazz cura la rubrica «Tropicália». Il suo nome compare nel prestigioso Dicionário Cravo Albin da Música Popular Brasileira, l’archivio di tutte le personalità che contribuiscono a far crescere e a diffondere nel mondo la musica brasiliana.

Ordina il libro

SEGUI LA DIRETTA

Link alla diretta:

EVENTI IN PROGRAMMAZIONE

Orazio Labbate presenta SPIRDU

2021-08-05T18:43:23+02:00Categorie Eventi: |15 Settembre 2021| 18:30|

A Falconara, zona marittima di Butera, il giovane esorcista Jedediah Faluci spossessa i contadini indemoniati nell’ex macelleria del paese. Dall’altra parte del mondo, a Milton, in West Virginia, la detective Kathrine Pancamo dà la caccia a un sanguinario serial killer che semina terrore nelle chiese della contea

Mario E. Bianco presenta DICE CHE MIA MAMMA FACEVA LE POSTE

2021-08-05T16:53:23+02:00Categorie Eventi: |16 Settembre 2021| 18:30|

I soggetti delle storie, i personaggi narrati, sono sofferenti, poveracci, malati mentali, pìcari, visionari, ladri o truffatori di mezza tacca, vittime di violenze familiari e non. Persone emarginate che vivono in quel margine, detto zona d'ombra, di cui si evita di parlare, se ne dice il meno possibile, eccetto il caso in cui diventino protagoniste di fatti di cronaca nera

Pietro Scaramuzzo presenta TROPICALIA

2021-09-11T12:59:15+02:00Categorie Eventi: |17 Settembre 2021| 18:30|

Autentico esperto di musica e cultura brasiliane, Pietro Scaramuzzo ricostruisce un’epoca irripetibile della storia politica e culturale, nella quale alla ferocia di una dittatura sempre più spietata e di un apparato repressivo capillare si sono contrapposti un fervore artistico e una libertà di sguardo e di voce che mantengono immutata, ancora oggi, la loro forza sovversiva

Paolo Panzacchi presenta DOVE NASCE L’ODIO

2021-09-16T17:46:51+02:00Categorie Eventi: |18 Settembre 2021| 18|

Una mattina qualunque a Roma, Parigi e Berlino decine di uomini si preparano alla più grande azione terroristica coordinata della storia. Chi c’è davvero dietro l’ideazione di questi terribili attacchi? Un’organizzazione paramilitare araba chiamata I figli di Allah che vuole assumere il controllo di buona parte del Medio Oriente, oppure Gianni Arienti, il mercenario più ricercato al mondo?

Manuela Mellini presenta LA STRADA SI CONQUISTA

2021-09-10T17:37:32+02:00Categorie Eventi: |21 Settembre 2021| 18:30|

La bicicletta è ancora sinonimo di resistenza e rivoluzione nei luoghi in cui le donne devono battersi per i diritti più elementari, ma anche nelle città occidentali, dove la lotta per il proprio riconoscimento va di pari passo con la ricerca di una mobilità democratica e inclusiva, con lo sguardo all’ambiente. Nella battaglia per l’autodeterminazione, nella volontà di costruire una società più equa e giusta, la bicicletta è un’ottima alleata delle donne

Luca Greco presenta SULLE STRADE DELL’APARTHEID

2021-08-05T19:03:36+02:00Categorie Eventi: |24 Settembre 2021| ore 18:30|

Nucleo dell’incastro di fili, di storie e di sguardi che le immagini provano a raccontare è la continua e progressiva privazione della libertà che ha colpito e tuttora colpisce il popolo palestinese, quello saharawi e quello di religione cattolica dell’Irlanda del Nord

Valeria Palumbo in reading: NON PER ME SOLA

2021-09-11T13:04:22+02:00Categorie Eventi: |25 Settembre 2021| 17:30|

Le opere delle nostre scrittrici – da Ada Negri a Elsa Morante, da Grazia Deledda a Luce d’Eramo, da Matilde Serao a Sibilla Aleramo e Anna Maria Ortese – offrono il racconto della battaglia durata più di un secolo per garantire alle donne italiane piena cittadinanza. Con Carlo Rotondo

Marinella Belluati presenta FEMMINICIDIO

2021-09-15T11:31:44+02:00Categorie Eventi: |29 Settembre 2021| 18:30|

Il volume propone una definizione di femminicidio dal punto di vista della realtà e della sua narrazione, analizzando il modo in cui, in Italia, le sue rappresentazioni sociali sono costruite e agiscono nel discorso giornalistico, pubblico e politico

  • Filtra per:

LA LIBRAIA

Malvina Cagna ha aperto la Trebisonda nel 2011.

Prima di fare la libraia si è occupata di ricerca, progettazione e organizzazione dello sviluppo locale.
Dal 2000 al 2003 ha diretto il festival San Salvario Mon Amour.

PER INFO:
Torna in cima