La lacrima della giovane comunista

Libreria Trebisonda, Via Sant'Anselmo 22

28 Gennaio 2023

ORE 17:30

Condividi:

Sabato 28 gennaio alle 17:30 Giorgio Bona presenta La lacrima della giovane comunista (Arkadia) in dialogo con Giorgio Ballario.
Inghiottito nel profondo di un lager, in una delle epoche più buie dell’egemonia culturale sovietica, in un momento storico in cui l’élite intellettuale tace e si gira da un’altra parte, Venedikt Erofeev scompare nel nulla lasciando dietro di sé un grande vuoto. Sarà un professore universitario a mettersi sulle sue tracce, decidendo di partire per Mosca alla ricerca di un perché e di un significato. Durante il lungo viaggio in treno che lo condurrà alla sua meta, il professore si interroga sulla vita di Erofeev, sulle sue opere censurate dal regime comunista, sulla tragicità del suo destino e sulla sua misteriosa fine. Dall’incontro con l’amante dello scrittore, poi, emergeranno pagina dopo pagina alcuni residui di un’esistenza travagliata e maledetta, sullo sfondo di una Russia completamente diversa da quella dei tempi moderni.
Un romanzo intenso che conduce il lettore in un periodo in cui bellezza e splendore si fondono con i loro opposti. Dove l’ideologia e il male sembrano prevalere senza lasciare scampo.
Giorgio Bona (1956) vive a Frascaro, un piccolo paese del Monferrato tra Alessandria e Acqui Terme. Autore di numerosi articoli su “Thriller Magazine”, “Carmillaonline” e “Lavoro & Salute”, ha pubblicato i romanzi Sangue di tutti noi (Scritturapura, 2012), in cui ricostruisce l’omicidio del dissidente comunista Mario Acquaviva, Le cicale cantano nel nostro silenzio (A&B Editrice, 2019), Da qui all’eternit (Scritturapura, 2021), incentrato sulla questione dell’amianto di Casale Monferrato.

EVENTI IN PROGRAMMAZIONE

SALOTTINOFF