La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

LUIZ RUFFATO alla Trebisonda!

Lunedì 4 maggio alle 21, nell’unica data torinese, arriva alla Trebisonda Luiz Ruffato, autore del bel romanzo epistolare Di me neanche ti ricordi e di Sono stato a Lisbona e ho pensato a te, con il suo recentissimo Fiori artificiali, pubblicato sempre da La Nuova Frontiera.
Con lui, Darwin Pastorin.

Lo scrittore Luiz Ruffato riceve un manoscritto: sono le memorie che Dório Finetto, funzionario della Banca Mondiale, ha redatto a partire dai suoi viaggi di lavoro in giro per il mondo, il libro nel libro che Ruffato trasformerà in Fiori artificiali.
Da Beirut a L’Avana, passando per Amburgo e Buenos Aires, Finetto ha collezionato le piccole e grandi storie di vita delle persone che ha incontrato, rivelandosi un ascoltatore arguto e sensibile.

Luiz Ruffato – autore e personaggio del suo libro – ci consegna un romanzo in bilico tra finzione e realtà, dove tornano, con straordinaria forza letteraria, i temi che contraddistinguono la sua opera: la solitudine, lo sradicamento, la sensazione di estraneità al mondo di chi si sente straniero in ogni luogo.

Luiz Ruffato è nato a Cataguases (Minas Gerais) nel 1961. Pubblicato e pluripremiato in diversi paesi, è unanimemente considerato il romanziere più interessante e originale della letteratura brasiliana contemporanea. Le sue opere raccontano un Brasile lontano dagli stereotipi e ancora tutto da scoprire per i lettori italiani.

“La scrittura sempre elegante di Ruffato esce da Cataguases – centro di gran parte della sua opera – e si arricchisce di nuovi soggetti, culture, paesaggi, mantenendo intatta l’inventiva linguistica e la precisione descrittiva di sempre”. (O Globo)

 

Scrivi un commento