La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Matteo Cavezzali presenta ICARUS

Matteo Cavezzali presenta ICARUS

data/ora
dal 21 set 2018
7:00 PM - 8:30 PM

sede
Libreria Trebisonda

tipo di evento


Venerdì 21 settembre alle 19 Matteo Cavezzali presenta

Icarus

Ascesa e caduta di Raul Gardini

Interviene Hamilton Santià

Il 23 luglio 1993 Raul Gardini viene trovato morto nella sua residenza di piazza Belgioioso, a Milano. Si è sparato un colpo in testa, o almeno così dicono, anche se l’ipotesi del suicidio urta con un muro di incongruenze e di punti non chiariti. Icarus è una storia di fantasmi. Di un uomo, Raul Gardini, che si ritrovò a capo di un colosso finanziario e da lì sfidò il mondo, con i suoi progetti visionari e le sue follie sportive. Di una città, Ravenna, che per un breve periodo tornò agli splendori dell’impero bizantino. E di un ragazzo, Matteo, che nutrì per anni l’ossessione di scrivere un libro: su Gardini, sulla sua città, sulle macerie che, dopo ogni caduta o crollo, seppelliscono i vinti e i loro segreti. Senza appiattirsi nella mera inchiesta giornalistica, giocando tra biografa e autobiografia, cronaca e finzione, Cavezzali compone un mosaico emozionante dal quale mancherà sempre una tessera, come dalla verità. Restano soltanto le narrazioni della sventura e dell’infamia. Le case degli spettri, gli aerei schiantati, il cemento di Cosa Nostra, gli affari del secolo sfumati, l’utopia della benzina verde e della plastica biodegradabile, le salme rapite e i cadaveri nelle carceri, le valigette sparite e le pistole cambiate di posto. E su tutto la vertigine del vento in poppa e la malinconia di un’ultima regata (dal sito dell’editore, minimum fax).

Matteo Cavezzali è nato e vive a Ravenna. Collabora con diversi giornali tra cui la Repubblica e tiene un blog sul sito del Fatto Quotidiano. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su minima&moralia, Nazione Indiana e nella raccolta Almanacco 2017. Mappe del tempo (Quodlibet 2017) curata da Ermanno Cavazzoni. Ha scritto testi per il teatro messi in scena in Italia e all’estero. Dal 2014 è direttore artistico del festival letterario ScrittuRa.
 
Cavezzali fa della storia di Gardini una trama shakespeariana. (Gabriele Di Donfrancesco – Robinson – la Repubblica)
Il ritratto di un uomo dai grandi appetiti e forse dai grandi sogni che ha sbattuto contro un sistema politico-economico malato. (Frederika Randall – Internazionale)
 
L’autore riesce a costruire un percorso suggestivo in cui non solo racconta lo spaesamento di una generazione, quella dei nati negli anni Ottanta, ma anche un momento di passaggio per l’Italia. (Hamilton Santià – Linkiesta)