"life is too short to read bad books"
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Letture per l’estate 2018: romanzi, racconti, gialli, fumetti per grandi e piccini

Letture per l’estate 2018: romanzi, racconti, gialli, fumetti per grandi e piccini

data/ora
dal 14 lug 2018 al 12 set 2018
3:00 PM - 3:00 PM

sede

tipo di evento


Ernesto Aloia, La vita riflessa, Bompiani
Ernesto Aloia legge il presente e immagina un possibile futuro con acume e profondità; la trama avvincente, ricca di svolte, mantiene viva la tensione dall’inizio alla fine, dando al romanzo il passo del thriller. Leggi l’intera recensione qui.

Violetta Bellocchio, La festa nera, Chiarelettere
In un futuro così prossimo da sembrare un presente solo un poco stravolto, la troupe composta da Ali (voce narrante), Misha e Nicola ha in progetto di realizzare un documentario sulle comunità di fanatici arroccate in villaggi sperduti, fino ad arrivare alla Mano, guidata da un santone misterioso. Scritta in stato grazia, questa storia non dà tregua, per il ritmo della narrazione, per lo sguardo oscillante tra il disincanto, la sociopatia e l’empatia, per la forza e la fragilità che lo rendono estremo e attualissimo.

Giorgio Caponetti, Il grande Gualino, Utet
Un nuovo romanzo storico dopo il fortunato Quando l’automobile uccise la cavalleria, dedicato a una figura di piemontese eccentrica e da riscoprire: Riccardo Gualino, biellese, uomo d’affari, appassionato d’arte, viaggiatore e mecenate. Caponetti ne racconta da affabulatore par suo, dopo aver lavorato per anni raccogliendo documentazione e intervistando testimoni.

Jane Casey, In fiamme, Astoria. Traduzione di Valentina Ricci
A Londra, un serial killer uccide giovani donne e ne brucia i cadaveri: è quello che è successo anche all’ultima vittima, Rebecca Haworth. Della squadra preposta a indagare sul caso fa parte Maeve Kerrigan, giovane agente investigativa di origini irlandesi, che si muove in un ambiente maschile non scevro dal sessismo. Thriller coi fiocchi, ben scritto e incalzante.

Kareen De Martin Pinter, Dimentica di respirare, Tunué
Un libro sul mare e sul rapporto di noi umani con l’acqua. “Dimentica di respirare” è il consiglio che l’allenatore di nuoto dà al protagonista, Giuliano, che bimbo impara a nuotare. Molti anni dopo, alle prese con una grave malattia, Giuliano deve fare i conti con se stesso, e, anche aiutato da un viaggio in Giappone, alla ricerca delle ama, le pescatrici di perle, riscopre il mare e il proprio corpo. Adatto anche a lettrici e lettori adolescenti.

Tom Drury, Pacifico, NN Editore. Traduzione di G. Pannofino
Impossibile farsi sfuggire il terzo romanzo della Trilogia di Grouse County, iniziata con La fine dei vandalismi. Ritroviamo Tiny e soprattutto Louise e Dan, e una nuova generazione di 15-20enni alle prese con la scuola e con l’amore. La provincia americana al suo meglio, grandi protagonisti alle prese con la vita quotidiana e con personaggi strampalati, epiche o assurde gesta, il tutto descritto con un grande cuore e una grande ironia.

Annie Ernaux, Una donna, L’orma editore. Traduzione di Lorenzo Flabbi
Annie Ernaux ci consegna uno scritto ad altissima emotività e rende giustizia a una generazione eroica, che ha vissuto la Seconda Guerra Mondiale e, non stanca di sacrifici, ha continuato per tutta la vita a donarsi, a lavorare duro, per assicurare ai figli e ai nipoti un futuro migliore. Leggi l’intera recensione quiAdatto anche a lettrici e lettori adolescenti.

Silvia Ferreri, La madre di Eva, Neo.
Eva sin da piccina si sente un bambino: Alessandro non è un amico immaginario, ma il proprio, autentico, sé. Questo romanzo, toccante e splendidamente scritto, lo segue, con gli occhi amorosi della madre, fino alla fine dell’adolescenza, quando, compiuti i 18 anni, potrà scegliere di operarsi.

Leonor Fini, Murmur. Fiaba per bambini pelosi, Arcoiris. A cura di Corrado Premuda
Accanto a nuovi classici della letteratura ispanoamericana come Arlt, Holmberg, Laiseca,Vallejo, Arcoiris pubblica questa fiaba per adulti scritta dall’artista Leonor Fini. Murmur è figlio di un uomo e di una gatta, la grande Belinda; i due devono fuggire dalla loro casa nel villaggio di umani, perché sentono che sta per accadere qualcosa di brutto. Per Murmur è la scoperta di un altro mondo, popolato da magici abitanti.

Sara Gamberini, Maestoso è l’abbandono, Hacca edizioni
Un romanzo che è poesia, da assaporare per la prosa raffinatissima, elegante, che serve a evocare i ricordi, i sogni e gli stati d’animo della protagonista, Maria, e il suo orientarsi nel mondo e nelle relazioni.

Lisa Gardner, Sangue Cattivo, Mondadori. Traduzione di G. De Biase
Dopo aver amato i thriller di D.D. Warren, come farsi sfuggire questo nuovo romanzo della Gardner? Qui l’autrice segue due ragazzi, Telly e Sharlah, separati da bambini dopo una tragedia familiare. Vivono in due diverse famiglie, a poca distanza, ma non lo sanno. Sarà una nuova esplosione di violenza a rimetterli in contatto. Tensione a mille e, come sempre, focus sulle dinamiche familiari e sulla psicologia dei personaggi.

Thomas Gilbert, La saggezza delle pietre, Diabolo edizioni. Traduzione di Elisabetta Tramacere
Un romanzo a fumetti che è una sorta di incubo: la protagonista, una ragazza rimasta sola durante un’escursione nella foresta dopo la morte del compagno, cerca di sopravvivere e di imparare da animali, vegetali e minerali. Cambiano anima e corpo, l’avventura in stile “into the wild” si fa più consapevole, con l’accettazione della durezza e della violenza delle regole naturali.

A. Igoni Barrett, L’amore è potere, o almeno gli somiglia molto, 66thA2nd. Traduzione di Michele Martino
La violenza che divampa, una pioggia monsonica che dura tutta la notte; il rumore, la musica, un odore o un fetore; il desiderio di riuscire, la costanza dei sentimenti, il senso di costrizione e d’impotenza, la ribellione adolescenziale: in queste storie, A. Igoni Barrett racconta la Nigeria in maniera sfaccettata, e molteplici sono i personaggi che vi si muovono. Leggi l’intera recensione qui.

Lola Larra, Vicente Reinamontes, A sud dell’Alameda. Diario di un’occupazione, Edicola Ediciones. Traduzione di Rocco D’Alessandro
Un romanzo illustrato sulla “rivoluzione dei pinguini”, la protesta studentesca del 2006 e del 2011 contro la Ley de Enseñanza di Pinochet, che favoriva la disuguaglianza sociale e la privatizzazione del diritto allo studio. E, grazie al personaggio della madre del protagonista, un flashback al 1985, alla dittatura e alle mobilitazioni studentesche che furono represse con arresti, esecuzioni e desaparecidos. Adatto anche a lettrici e lettori preadolescenti.

Tierno Monenèmbo, Il re di Kahel, Nuova editrice Berti. Traduzione di Gabriele Fredianelli, curatela di Mariolina Bertini
Torna, ed è bellissima, la biografia romanzata di Aimé Victor Olivier, visconte di Sanderval, fondatore di Conakry, idealista visionario nel voler creare nel Fouta-Djalon (Guinea) un regno illuminato dal progresso. Il romanzo ha vinto in Francia il prix Renaudot. Adatto anche a lettrici e lettori preadolescenti.

Guadalupe Nettel, Bestiario sentimentale, La Nuova Frontiera. Traduzione di Federica Niola
Racconti da cui non ci si può staccare. Storie di umani e animali, storie di animali che evocano storie tra umani, e via così. Nettel ha un dono speciale nel narrare, lo fa con forza e delicatezza, e il suo sguardo etologico ed empatico si estende, oltre che ai nostri compagni di viaggio su questo pianeta, anche su di noi e sulla nostra bestialità. Leggi l’intera recensione qui.

Bernard Quiriny, L’affare Mayerling. Romanzo condominiale, L’orma. Traduzione di Nicolò Petruzzella
Dopo Storie assassine e La biblioteca di Gould, ecco finalmente questo nuovo romanzo. Agli abitanti del nuovo condominio Mayerling capiterà di tutto, basta che sia surreale. Quiriny è uno degli autori più divertenti e intelligenti in circolazione, i suoi libri sono chicche.

Luca Rastello, Dopodomani non ci sarà, Chiarelettere
Una raccolta degli ultimi scritti sistematizzata da Monica Bardi, molti relativi alla costruzione dell’ultimo romanzo che non vedrà le stampe, e poi riflessioni sull’attuale e sulla storia, metanarrazioni; la consueta lucidità, la “schiena dritta”, corroborata da un grande cuore e da una vastissima cultura. Questo era Luca.

Elinor Rigby, Un’americana a Parigi, Il Dito e la Luna. Traduzione di Margherita Giacobino
Deliziosi, godibilissimi racconti di ragazze e donne tra l’Europa e gli Stati Uniti, english humour a piene mani, e alla fine un apocrifo di Beth March, Piccole donne uccidono. Elinor Rigby, scrittrice americana del primo Novecento dalla biografia sorprendente, nasce dalla fertile immaginazione di Margherita Giacobino, scrittrice e traduttrice, e dalla sua penna ironica e raffinata.

Farian Sabahi, Non legare il cuore. La mia storia persiana tra due Paesi e tre religioni, Solferino
Un memoir biografico alla ricerca delle radici culturali: dal Basso Monferrato (le origini materne) all’Iran e all’Azerbaigian (le ascendenze paterne), un viaggio a ritroso nei luoghi e nel tempo, ricordando le persone di famiglia e gli eventi storici che ne hanno condizionato le vite e raccontando l’esperienza personale di crescita tra cristianesimo e Islam. Adatto anche a lettori e lettrici adolescenti.

Giorgio Serafini Prosperi, Chi di spada ferisce, NN Editore
L’ex commissario romano Adriano Panatta si confronta questa volta con mafia, ambienti ecclesiastici e pedofilia per tentare di scagionare da gravissime accuse un amico di gioventù, Lorenzo Landolina. Un personaggio atipico, Panatta, che invece di cucinare (o almeno gustare) golosi manicaretti ha problemi con il cibo e con le relazioni, a cui non ci si può non affezionare.

Audrey Spiry, Il silenzio, Diabolo edizioni. Traduzione di Elisabetta Tramacere
Il “silenzio” del titolo corrisponde a un tripudio di colori nelle tavole realizzate dall’autrice con tecnica digitale. Un gruppo di turisti di varie età si trovano a percorrere un torrente, facendo canyoning. Un’avventura che si trasforma in una discesa in se stessi. Adatto anche a lettrici e lettori preadolescenti.

Katarina Taikon, Katitzi, Iperborea. Traduzione di L. Cangemi, S. K. Milton Knowles
Ispirata alla storia personale dell’autrice, le avventure della piccola Katitzi, di origine rom, quando, dopo un periodo passato in un istituto svedese, il padre va a prenderla per portarla in una grandissima famiglia nomade. Tante meravigliose sorprese e anche molte difficoltà. Per bambin* dai 7 anni.

Simon Urban, Piano D, Keller. Traduzione di Roberta Gado
Siamo a Berlino nel 2011, e il muro non è mai crollato. O meglio, è caduto ma è stato ricostruito, dopo un flusso migratorio imponente da Est a Ovest, in quella che è stata chiamata Rianimazione. Spy story, romanzo fantapolitico, divertente e dissacrante, vede il protagonista Martin Wegener indagare, insieme a un collega “Ossi”, ovvero della Germania Ovest, sulla morte di un uomo politico impegnato nelle consultazioni sul transito del gas dalla Russia all’Europa.

Antoine Volodine, Lisbona ultima frontiera, Clichy. Traduzione di Federica Di Lella
Il pretesto è una storia d’amore, quella tra Ingrid Vogel e Kurt Wellenkind, una terrorista della Raf, e un poliziotto tedesco, specializzato nella lotta al terrorismo. Ma, grazie a una sorta di diario criptato che Ingrid scrive e in cui spiega le ragioni della lotta armata, diventa anche una riflessione sociopolitica sul passato più vicino, sul presente, sul futuro più prossimo.

Yambo, Gli esploratori dell’infinito, Cliquot
Un gruppo di esploratori, capeggiati da Giorgio Halt, hanno il compito di trasformare un satellite della Terra, Cupido, in un pianeta abitabile. Cupido però si stacca dall’orbita terrestre e inizia a vagare per le galassie, dando luogo a mille avventure. Pubblicato nel 1906 e illustrato magistralmente dall’autore, questo piccolo classico è adatto anche a bambine e bambini dai 9 anni.

libri estate 2018 foto