"life is too short to read bad books"
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

La rivista CARIE presenta il Numero 3 e consiglia i libri per l’estate!

La rivista CARIE presenta il Numero 3 e consiglia i libri per l’estate!

data/ora
dal 28 lug 2017
9:00 PM - 10:45 PM

sede
Libreria Trebisonda

tipo di evento


Venerdì 28 luglio alle 21, i redattori di CARIE presentano il Numero 3 della rivista e consigliano i libri per l’estate.

Che cos’è Carie?

Si tratta di una rivista letteraria torinese che pubblica racconti illustrati di autori esordienti e non. Della sua redazione fanno parte 9 redattori.

Il numero di luglio è speciale, ci saranno 22 racconti invece dei “soliti” 12.

I Cariati presenteranno la rivista con alcuni degli autori e degli illustratori e, udite udite, consiglieranno le letture per l’estate. In libreria ci sarà quindi una selezione di “bellissimi e cariati” che, insieme ai consigli della Trebisonda, costituiranno un ricco bottino per chi ama leggere tanto e bene soprattutto in vacanza.

Qualcosa sulla nascita della rivista…

Una domanda secca: come mai una rivista letteraria?
E perché no! Carie nasce in uno studio dentistico, durante una detartrasi. Un’igienista dentale (Ilaria) e un suo paziente (Davide) sono il primo nucleo della redazione della rivista. Immaginatevi il dialogo: Ilaria da dietro la mascherina, Davide può solo emettere suoni gutturali di assenso, perché sta subendo la detartrasi di cui sopra. Entrambi concordano sulla bassa qualità delle letture disponibili nelle sale d’attesa degli studi dentistici, di solito riviste di gossip (e torniamo al gossip…). Decidono quindi di alzare drasticamente il livello letterario dei pazienti odontoiatrici del Bel Paese fondando una rivista letteraria illustrata tutta loro, Carie, appunto. Nel giro di breve, si radunano intorno a loro: amici, complici, amanti (il gossip fa di nuovo capolino), mogli e mariti, ex compagni di corsi di scrittura creativa e la redazione è composta!
In realtà Ilaria parlava di fare una vacanza in Islanda e Davide le stava dicendo che, secondo lui, l’unica vera squadra di calcio che ha senso di esistere è ***.
Ma i cariati non lo sanno e continuano felici a fare la rivista letteraria. (leggi l’intera intervista su stranoforte)