La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Isabella Morra o della prigionia prepotente, con Francesca Puopolo e Giorgio Olmoti

Isabella Morra o della prigionia prepotente, con Francesca Puopolo e Giorgio Olmoti

data/ora
dal 20 giu 2019
8:00 PM - 9:30 PM

sede
Libreria Trebisonda

tipo di evento


STORIE IN VERSI DI LOTTA ALL’OPPRESSIONE. POETESSE ITALIANE DEL CINQUECENTO

Lezioni / incontri / performances sulle donne poeta del Cinquecento Italiano. Ogni incontro si concentrerà sull’opera di un’autrice, ricostruendone la biografia tramite i versi, scoprendo personalissimi sistemi di lotta all’oppressione e alle forme di controllo e repressione del femminile nella società dell’epoca.

Con Francesca Puopolo e Giorgio Olmoti.
Da un’idea di Francesca Puopolo.
Ingresso libero con offerta up to you per gli artisti.

Le vite, la quotidianità, l’eredità artistica e letteraria delle figure “incontrollabili” dai sistemi di oppressione della società.

Giovedì 20 giugno alle ore 20: Isabella Morra, o della prigionia prepotente
Isabella Di Morra, o Isabella Morra, poetessa. Visse nel XVI secolo a Favale, piccolo borgo della provincia di Matera, segregata dai fratelli per tutta la sua esistenza, cantò il sogno della libertà nelle sue poesie. Della sua breve vita si ricordano: la reclusione, un tragico amore, un tragico epilogo. Una voce che ancora oggi vibra e risuona di sogno e speranza.

Mercoledì 3 luglio alle ore 20: Veronica Franco, il corpo rivoluzionario
Una delle “prostitute honeste” della Venezia del Cinquecento : avviata alla professione dalla madre, anch’essa cortigiana, scrisse due volumi di poesia tra il 1575 e il 1580. Pubblicò raccolte di lettere e riunì in un’antologia le opere di illustri letterati dell’epoca. Dopo aver affrontato e fatto cadere le accuse del tribunale dell’Inquisizione che la processò per stregoneria, fondò un’istituzione caritatevole a favore delle cortigiane e dei loro figli.

morra loc