La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Editori senza frontiere. Amal Bouchareb presenta L’ODORE

Editori senza frontiere. Amal Bouchareb presenta L’ODORE

data/ora
dal 24 nov 2018
6:00 PM - 7:15 PM

sede
Libreria Trebisonda

tipo di evento


Sabato 24 novembre alle 18 Amal Bouchareb presenta L’odore (Buendia edizioni). Interviene Adriana Ansaldi dell’Associazione Donne per la difesa della società civile.

L’odore
Nell’azienda di Madame si sta diffondendo un odore pestilenziale e indescrivibile. I pettegolezzi si diffondono, si moltiplicano le dimissioni da parte dei dipendenti, ma il terribile aroma permane e cresce nonostante i numerosi e sempre più assurdi provvedimenti per cancellarlo: da dove arriva? Che cos’è? E soprattutto, perché Madame e la sua fidata assistente sembrano essere le uniche a non sentirlo?
Pubblicato per la prima volta in Algeria, questo racconto ha vinto il PREMIO FELIV 2008 (Festival International de la Littérature et du Livre Jeunesse).

L’autrice
Scrittrice e traduttrice algerina, nata nel 1984 a Damasco (Siria). Laureata in traduzione (Arabo/Francese/Inglese) + master presso l’università di Algeri. Ha insegnato nel dipartimento d’inglese nella Scuola normale superiore di Algeri tra il 2008 e il 2014. Era caporedattrice della rivista letteraria Aklam nel 2013-2014 (unione degli scrittori algerini). Abita in Italia dal 2014. Dal 2017 responsabile del laboratorio “Racconti dal mondo” (laboratorio di lettura e scrittura interculturale: letture bilingue + traduzione Italiano/Arabo di fiabe dal mondo). Biblioteca comunale E. Salgari. di Leinì.

Pubblicazioni
Alayha thalathata achar. Raccolta di racconti. 2014. Éditions Chihab. Algeria
Sakarat Nedjma. Romanzo. 2015. Éditions Chihab. Algeria. Oggetto di tesi di master in 5 diverse università algerine tra il 2015 e il 2018. Nel 2017 è entrato nel corpus della letteratura algerina contemporanea nel dipartimento di area studies all’università di Portsmouth in Inghilterra.
Min kol Qalbi. Romanzo per ragazzi. 2016. Éditions ANEP (Ministero della Comunicazione).
Thabet Dholma, Romanzo. 2018. Éditions Chihab. Algeria. Candidato Premio Internazionale per Romanzo Arabo (Booker Prize/ Emirates Foundation) 2019.

Premi
Premio per il miglior racconto nel Festival international de la littérature et du livre jeunesse (FELIV). Ministero della Cultura. 2008
Premio Mezghnenna della creatività letteraria. Unione degli scrittori algerini. 2013.
Premio letterario Abdelhamid Ben haddouga. Ministero della cultura 2016.
Finalista nel premio nazionale del romanzo Assia Djebar. Ministero della comunicazione. 2015
Finalista nel premio di letteratura Mohammed Dib. Fondazione Mohamed Dib/ Ministero della cultura. 2016.

 

LA RASSEGNA EDITORI SENZA FRONTIERE

Editori senza frontiere mette in risalto la vocazione alla ricerca di contenuti e qualità al di là dei confini regionali e nazionali di diverse imprese editoriali piemontesi: un elemento che accomuna la neonata Buendia e Rosenberg & Sellier, patrimonio della storia della cultura italiana, Add e Miraggi, che hanno raggiunto rilevanti obiettivi negli ultimi anni e sono sempre più conosciute nel resto d’Italia, Scritturapura che spazia nella sua offerta editoriale dall’Europa all’Asia minore.
I temi della frontiera, dello scambio culturale, delle migrazioni, del viaggio verranno toccati durante lo svolgimento degli incontri della rassegna da parte di autori e autrici, testimoni, esperti chiamati a intervenire.
Editori senza frontiere è una rassegna itinerante, toccando diversi luoghi, come la Biblioteca Civica Natalia Ginzburg, i Luoghi comuni San Salvario, il Circolo dei Lettori di Torino oltre che, ovviamente, la Libreria stessa.

Programma

18 ottobre 2018 h18:30, Libreria Trebisonda
Presentazione di Sconfinate. Terre di confine e storie di frontiera, con il curatore Emanuele Giordana (Lettera22, atlanteguerre.it) e la partecipazione di Claudio Canal. In collaborazione con Rosenberg&Sellier.

8 novembre 2018 h21, Libreria Trebisonda
La Turchia tra letteratura e protesta. Con Murat Cinar (Pressenza) e Federica Tourn (reporter freelance per diverse testate). Libri: Ogni luogo è Taksim. Da Gezi Park al controgolpe di Erdogan di Deniz Yücel e Murat Cinar, Rosenberg & Sellier, La madonna col cappotto di pelliccia di Sabahattin Ali, Scritturapura.

24 Novembre 2018 h18, Libreria Trebisonda
Incontro con Amal Bouchareb, autrice de L’odore, Buendia Books. Interviene Adriana Ansaldi dell’associazione Donne per la difesa della Società Civile.

9 gennaio 2019 h21 Circolo dei Lettori
Presentazione di Curdi (Rosenberg & Sellier) con l’autrice Antonella De Biasi (giornalista freelance italiana, da molti anni studiosa della questione curda), Murat Cinar (Pressenza, International Press Agency), Semir Garshasbi (Mediorientarsi, trasmissione radiofonica di RBE).

Primavera 2019 (sede da definire)
Incontro con Ahmet Ümit, autore di Capodanno a Istanbul, Scritturapura.

Primavera 2019 (sede da definire)
Incontro con Amal Bouchareb, autrice di Sakarat Nedjma (Buendia Books). Interviene Karim Metref (operatore su progetti educativi, collaboratore di Carta, Internazionale, il manifesto, ecc.).

Primavera 2019 (sede da definire)
Presentazione della collana NováVlna dedicata alla letteratura ceca della casa editrice Miraggi. Con il curatore Alessandro De Vito.

Primavera 2019 (sede da definire)
Presentazione della collana Asia dedicata all’estremo Oriente della casa editrice Add. Con la curatrice Ilaria Benini.

Gli editori

add editore è una casa editrice indipendente nata a Torino nel 2010. Pubblica saggi divulgativi, pamphlet, biografie: libri che aiutano la comprensione della complessità in cui il mondo è immerso, capaci di costruire un percorso di consapevolezza.
Il progetto Asia, curato da Ilaria Benini e partito nel 2015, accoglie tutti i generi letterari, scegliendo testi che contribuiscano ad avvicinarsi a una zona del mondo di cui si sa pochissimo e che sta subendo un cambiamento accelerato e senza pari: saggi, travelogue, biografie, racconti, graphic novel.

Buendia Books (2018) è una casa editrice indipendente che propone un “nuovo-vecchio modo” di far libri: una realtà editoriale che è anche artigianato, manualità, creatività e labor limae, un marchio che si prende cura di ciascuna opera, dalla selezione allo sviluppo dell’idea-progetto fino alla realizzazione e alla diffusione. È radicata sul territorio piemontese e punta alla promozione nazionale degli autori che qui risiedono, per seguirli da vicino, passo passo, in tutte le tappe di questo viaggio bellissimo.

Miraggi è una casa editrice di varia che nasce a Torino nel 2010.
È targato Miraggi il grande successo raccolto da Guido Catalano (30000 copie vendute con due titoli).
Il catalogo di Miraggi si articola attualmente in 7 collane, e in particolare in tre nuovi “progetti-collana”: Tamizdat pubblica traduzioni di autori stranieri, di alta qualità letteraria, che verosimilmente non arriverebbero al lettore italiano per contenuto, idee, tempismo, mode; Scafiblù dedicato agli autori italiani che hanno il coraggio di portare un messaggio disobbediente, anarchico, per lo stile o per i contenuti; NováVlna, collana di letteratura ceca. Il progetto si accomuna ai due precedenti per il criterio di scelta delle opere.

Rosenberg & Sellier è una casa editrice fondata a Torino nel 1883 da Ugo Rosenberg ed Arturo Sellier. Nata inizialmente come libreria internazionale, inizia presto a pubblicare in proprio, raggiungendo la notorietà con alcuni dizionari che restano nella storia della cultura italiana. In oltre 130 anni di storia si è ritagliata un ruolo di rilievo nel panorama dell’editoria scientifica, coltivando importanti collaborazioni con il mondo dell’università e con i settori più avanzati della ricerca, con una particolare attenzione alle tematiche più stimolanti del dibattito pubblico.

Scritturapura è una casa editrice indipendente con radici in provincia (Asti), ma attenta a ciò che si muove nelle periferie d’Europa. Il catalogo comprende alcuni classici della letteratura olandese, come Jan Wolkers e Frans Kellendonk, e icone della letteratura e della cultura turca, come Feride Cicekoglu, con il romanzo Non sparate agli aquiloni, Sabahattin Ali (La madonna col cappotto di pelliccia) e Ahmet Ümit, autore di Capodanno a Istanbul; penne a dir poco insolite e originali come Merete Pryds Helle, giovani talenti oggi all’attenzione della critica internazionale come Gudrun Eva Minervudottir, vincitrice dell’Icelandic Literary Prize. Inoltre, autori italiani, portoghesi e tedeschi.