La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Amilcar Bettega presenta LASCI LA STANZA COM’È

Amilcar Bettega presenta LASCI LA STANZA COM’È

data/ora
dal 24 gen 2020
6:30 PM - 7:45 PM

sede
Libreria Trebisonda

tipo di evento


Venerdì 24 gennaio alle ore 18:30 Amilcar Bettega presenta Lasci la stanza com’è (Del Vecchio edizioni, traduzione di Daniele Petruccioli). Dialogano con l’autore Roberto Francavilla, docente di Letteratura portoghese e brasiliana presso l’Università di Genova, e Darwin Pastorin, giornalista e scrittore.

Il senso comune vuole che non esista fuga degna di nota che non avvenga di notte, e tutti sanno che non c’è mezzo più adatto del treno per lasciarsi il passato alle spalle correndo incontro al futuro. Ma cosa succede quando quel treno non riesce a raggiungere i confini della città? Cosa accade se la città che il protagonista vuole lasciare, nella speranza di lasciarsi indietro la vita mediocre che lo imprigiona, si rivela essere senza fine?
Nella raccolta di racconti Lasci la stanza com’è i personaggi che incontriamo dimostrano di conoscere perfettamente le regole della società claustrofobica in cui si trovano a vivere, ma quando lo satus quo è turbato e i modelli predefiniti sembrano perdere di valore i personaggi si trovano smascherati e senza alibi, in balia della loro grottesca viltà. Ciascun racconto aggiunge un tassello a una narrazione più ampia che si svela riga dopo riga in un crescendo di kafkiana surrealtà. L’autore con la sottile ironia che lo caratterizza ci attrae nella narrazione e ci colpisce a tradimento raccontando delle nostre vite più di quanto siamo pronti ad accettare.

Amilcar Barbosa Bettega nasce a Sao Gabriel, Brasile, nel 1964. Ha studiato inizialmente ingegneria civile e in seguito ha conseguito il dottorato in letteratura Brasiliana. È considerato uno dei più significativi scrittori portoghesi contemporanei, il suo sguardo ironico sul mondo trova espressione nello stile onirico che lo caratterizza e che è in grado di stabilire un equilibrio perfetto tra reale e fantastico così come risultano in perfetta armonia il grottesco e la malinconia che permeano ogni suo scritto.
Bettega ha ricevuto per i suoi racconti diversi premi: nel 1994 il premio Portugal Telecom e nel 1995 il premio Açorianos de literatura del dipartimento municipale della Cultura di Porto Alegre. Lasci la stanza com’è ottiene nel 2020 una menzione d’onore nell’ambito del premio Casa Las Americas di Cuba e nel 2003 il premio Açorianos de literatura.

bettega banner