La vita è troppo breve per leggere brutti libri
Via Sant'Anselmo 22, 10125 Torino
011.7900088
trebisondalibri@gmail.com

Archivio per la categoria ‘le recensioni della trebisonda’

Dove l’aria è più dolce, di Tasneem Jamal

All’inizio del secolo scorso, dall’India molte famiglie emigrarono in Africa in cerca di fortuna. La storia dell’autrice, nata in Uganda ed emigrata con la famiglia di origine indiana in Canada, dopo l’ascesa al potere di Idi Amin negli anni Settanta, è la stessa di 80.000 ugandesi asiatici […]

leggi tutto

Esilio di Çiler İlhan (e altra letteratura turca)

Romanzo vincitore del Premio Letterario dell’Unione Europea 2011, Esilio di Çiler İlhan cattura il lettore dalle prime pagine con una scrittura evocativa di luoghi e sensazioni. L’autrice dà vita e voce a personaggi dalle molte storie con uno stile asciutto e potente. Sono brevi racconti, quasi scatti fotografici, con […]

leggi tutto

Mia figlia, Don Chisciotte di Alessandro Garigliano

La precarietà non è condizione nuova ai personaggi di Alessandro Garigliano. In Mia moglie e io, uscito nel 2013 e segnalato dal Premio Calvino, il protagonista alternava il tempo determinato dei lavoretti più disparati a quello indeterminato con la moglie e il loro pazzo progetto di fotografarsi […]

leggi tutto

Quella cosa intorno al collo di Chimamanda Ngozi Adichie

Un’autrice ha una storia da raccontare, e gli strumenti giusti per farlo. Una delle storie riguarda una ragazza nigeriana che frequenta l’università negli Stati Uniti e, tra altre cose, conosce per la prima volta la discriminazione verso i neri. Un’altra storia racconta della leggenda secondo cui “ormai […]

leggi tutto

Medusa di Luca Bernardi

I bambini precoci non piangono mai è la briciola di Pollicino che trovo, a pagina 17, e che mi fa continuare l’ostica Medusa. Il primo capitolo finisce così, e non è stato una facile lettura. Al contrario. Serve, però, a farci entrare nella testa del protagonista, un […]

leggi tutto

Una storia tedesca di Roger Salloch

Un romanzo bello e poetico, su un periodo complesso come il 1935 in Germania, a Berlino, quando il nazismo comincia a mostrare la sua ferocia, e molti scelgono di non vedere o, di volta in volta, di atrocità in atrocità, cercano di adeguarsi. La vita e le […]

leggi tutto

Absolutely Nothing di Giorgio Vasta

Alla fine del 2013 inizia il percorso nel sud degli Stati Uniti (California, Arizona, Nevada, New Mexico, Texas e Louisiana) di Giorgio Vasta insieme al fotografo Ramak Fazel e a Giovanna Silva, l’editrice che ha promosso il progetto di questo diario, o reportage, di viaggio. Il volume […]

leggi tutto

Angeli minori di Antoine Volodine

In un futuro apocalittico, la civiltà a uno stadio terminale, pochi individui si aggirano come simulacri. Le pluricentenarie ospiti di una strana casa di riposo decidono di dar vita a un erede che salvi l’umanità dal ritorno del catastrofico capitalismo. Lo formano con stracci e incantesimi, e […]

leggi tutto

A quattro mani, di Paco Ignacio Taibo II

A distanza di vent’anni torna in libreria A quattro mani. Ne è autore Paco Ignacio Taibo II, noto in Italia per la biografia di Ernesto Che Guevara, Senza perdere la tenerezza. La famiglia di Paco Ignacio Taibo II, di origini spagnole (Gijon), migra in Messico nel 1958; […]

leggi tutto

Gli ultimi giorni di Smokey Nelson di Catherine Mavrikakis

Fu quella sensazione aerea, alata, che Smokey provò qualificando il suo ultimo pasto come equilibrato e buono per la salute. La scelta dei termini lo aveva subito fatto ridere. La vita non aveva davvero molto senso. Si può tentare di etichettarla con parole che offrono una qualche […]

leggi tutto